Erminia Carpino è Miss Valle Crati 2012

missvallecrati_2012-300x200 Erminia Carpino è Miss Valle Crati 2012

L’XI edizione di Miss Valle Crati verrà ricordata a lungo nel borgo di Lattarico. A conquistare la corona, che quest’anno l’artigiana Stefania Docimo ha prodotto e l’ambita fascia blu è stata la splendida mora di Mangone Erminia Carpino. Tra le strade comunali del sindaco Gianfranco Barci, l’invasione delle miss con le Fiat 500 del club di Acri, una bellissima coreografia che ha destato interesse per la finale. Questo concorso molto seguito, che ha nel suo dna la valorizzazione del territorio, assume ogni anno sfaccettature diverse, si arricchisce e trova nelle istituzioni partner di notevole entità. Il sindaco Barci ed il suo vice Antonella Blandi, hanno ricevuto la carovana delle miss a palazzo Marsico e l’incontro istituzionale è servito a dare spessore all’evento, con le ragazze a farsi fotografare negli ambienti del ristrutturato edificio in cui si trovano alcune sale museali. Poi le foto di rito presso “la Locanda” in un ambiente suggestivo e subito dopo è iniziato lo spettacolo e ci sono volute quattro ore per decretare la vincitrice di quest’anno.

Tante le proposte e talenti emergenti, tra questo la voce di Natale Sposato e del tenore Federico Veltri. La giuria presieduta dal professore e concertista Antonello Dieni ha decretato al secondo posto l’acrese Chiara Ferraro quale Miss Mediocrati, al terzo posto Sara Fasano quale Miss Atelier Amedeo Ritacco. Ma le fasce della serata non sono finite, perché Sabrina Gencarelli si è aggiudicata Miss Arredamenti Marchese, Silvia D’Alessandro Miss Febart, Marcella Magliocco Miss Club Fiat 500 Acri e Hillary Picarelli Miss MotoQuad Greco. A presentare la serata le splendide e brave Stefania Puterio e Lidia Zicarelli, a seguirle in una piazza gremita in ogni ordine di posto un pubblico attento che è rimasto sino a tarda ora per festeggiare la vincitrice. Se la serata estiva ha caratterizzato la buona riuscita dell’evento, l’allestimento del palco affidato a Patrizia Aloise ha dato un tocco magico, mentre le coreografie che si sono affidate alla mitologia greca ha sancito il successo dell’undicesima edizione del concorso di bellezza e promozione del territorio per antonomasia.

Se Miss Valle Crati è diventato un fattore di costume, sono in tanti a mettersi in mostra in questa kermesse tanto attesa e seguita in cui si ritrovano anche concorrenti delle altre valli dell’Esaro e del Savuto. Gemme preziose i balletti del trio Rita, Ilenia e Claudia, mentre Veronica ha ballato assieme a Davide un tango sensuale e mozzafiato. Anche l’imitazione del gruppo Bond, violiniste internazionali sono state espressioni nuove, che grazie agli strumenti forniti dalla ditta Scavello ha alimentato uno spettacolo senza sosta in cui gli abiti di Ritacco hanno fatto la differenza. Marina Molinaro lascia il suo scettro alla nuova miss Erminia Carpino fasciata dal sindaco Barci, alla quale è stato consegnato una scultura particolare che lega la vittoria al comune in cui è stata conseguita. Le lacrime di gioia di Erminia che, come sempre succede, premia proprio chi in questa affermazione credeva meno, ma che possiede tante qualità in passerella.

Ermanno Arcuri
su: Dirittodicronaca

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here