Chitarre d’Autore: Mostre di liuteria e concerti

1536

E’ in progetto un evento di interesse pubblico di effervescente rilievo, sia per il massimo livello degli ospiti che vi parteciperanno e sia per la stessa iniziativa che è unica in Calabria. Sulla scia del Festival della chitarra, a breve sarà presentata alla stampa “Chitarre d’Autore”, tre giorni dedicati al nobile strumento del legno che suona, perché Bisignano vanta la liuteria internazionale, che ha fatto conoscere in tutto il mondo la città con la famiglia De Bonis.

Chitarre d’Autore, è voluta da un team intraprendente che ha alle spalle esperienza in campo musicale, della comunicazione e, soprattutto, nella realizzazione dello strumento a corda più amato ed apprezzato. E’ lo stesso presidente, il liutaio ed artigiano Francesco Pignataro, seppur giovane, da anni impegnato a mettere in risalto la liuteria bisignanese, che ha studiato alla scuola dei De Bonis, oggi più che mai capace, a portare avanti con intelligenza un progetto di indiscusso valore artistico e turistico sotto alcuni aspetti.

A rendere fruibile gli aspetti organizzativi e nel portare a conoscenza l’evento, che richiamerà in città tanta gente appassionata di musica concertistica e di qualificati rappresentanti della liuteria nazionale, la Città del Crati Comunication, mentre in qualità di direttore artistico è stato nominato il maestro del Conservatorio “Giacomantonio” di Cosenza e concertista Antonello Dieni.

Tra gli scenari scelti sarà il monastero della Riforma, il santuario di sant’Umile che affascinerà quanti vorranno trovare nell’oasi francescana non solo buona musica, ma anche pace e tranquillità. Un modo privilegiato di promuovere il territorio, partendo da ciò che esiste e cioè una mitica e celebre location, dove avverranno i concerti, una scuola di liuteria che non ha pari al mondo ed una organizzazione che mira a far diventare questo appuntamento edizionale di livello europeo.

Il maestro Dieni, nel presentare la passione per la chitarra da incrementarla anche ai giovani con la master classes, annuncia la presenza dei concertisti: Francesco Taranto che si esibirà giorno uno giugno; Giulio Tampalini, che suonerà il due e il giorno successivo toccherà a Christian Saggese. Sono maestri che vantano un curriculum senza pari, un trio formidabile, che darà il meglio del proprio repertorio, sicuramente da non perdere per la scelta dei pezzi che suoneranno.

Questa esperienza in futuro servirà a coinvolgere in particolare anche le realtà limitrofe a Bisignano, interagendo con le altre iniziative a ridosso di questa sulle chitarre e con le attività di ogni genere, come la ristorazione o la produttività artistica, proprio per favorire un circuito turistico, offrendo più possibilità di soggiorno nella cittadina del santo calabrese.

Mostre di liuteria, con la partecipazione di una decina di artisti che operano sul territorio nazionale, conferenze, concerti, master classes, inseriti in un luogo che emana spiritualità e che farà da cornice, troveranno il giusto riconoscimento ad un’idea che ha la pretesa di raggiungere in pochi anni obiettivi meritevoli di successo.

Ermanno Arcuri
Fonte: dotguitar