Carnevale Bisignanese 2011

carnevale2011-300x259 Carnevale Bisignanese 2011

Tutto è pronto per far rivivere l’emozione del carnevale nella cittadina del Crati. ad organizzare la kermesse in maschera è l’associazione onlus “Terra del Bambino” della presidente Rita Misciasci. La stessa associazione in diversi periodi dell’anno organizza altre iniziative, particolarmente con bambini che si sentono protagonisti. Lo saranno anche questa volta con il corteo mascherato che partirà dal rione San Francesco per poi attraversare l’intera città. Lo scopo è quello di imitare il carnevale del Pollino, il più rinomato calabrese, ma, soprattutto, far vivere domenica prossima e martedì giornate ricche di emozioni e di allegria. Quindi, non più maschere in giro per la città in modo disordinato ed autonomo, ma una vera e propria coreografia che si snoderà tra i vicoli e le arterie principali sino a giungere nella piazza centrale del Viale Roma.

Qui, tutti i partecipanti mascherati si riuniranno per dare inizio a giochi che renderanno la serata scatenata e divertente. Sono previsti numerosi scherzi e nello stesso tempo verranno indossati abiti che qualificheranno l’edizione 2011. La decima edizione sarà una sfilata all’insegna dell’attenzione a ciò che succede nella vita sociale e che offre la caricatura in queste giornate d’allegria, poi saranno all’opera anche i burattini, i giochi di prestigio, trucca bimbi, giochi di squadra, sculture, tanti palloncini colorati, zucchero filato e popcorn. La gran festa è prevista in piazza con lo spettacolo dei clown che delizieranno grandi e piccini. Un programma ben assortito che farà vivere domenica e martedì grasso con infinita gioia di fare scherzi e subirne anche. Sarà la felicità dei bambini che faranno a gara per mascherarsi, ma anche la gioia dei genitori che potranno vedere i loro pargoli scatenati a lanciarsi coriandoli e stelle filanti. Ma c’è di più, perché non si esclude che possa travestirsi anche qualche genitore e questo sarebbe la linea giusta da seguire per le prossime edizioni, perché genitori e figli uniti in maschera possano creare un grande avvenimento da condividere assieme. Il carnevale si sa è divertimento puro, proprio per questo c’è attesa e condivisione.

Ci saranno anche dei carri allegorici come è prassi per ogni carnevale che si rispetti senza alcun timore di altri che sono più radicati sul territorio come può essere quello di San Sosti o di Amantea. Proprio perché ci si diverte, tutto è pronto e chissà che questa esperienza possa trasformarsi in qualcosa di più coinvolgente a tal punto che sensibilizzando la città non risponda all’appello in gran numero per dare il via ad un momento che sicuramente i bambini ricorderanno a lungo e spulciando nel tempo le foto che verranno scattate, ritorneranno a rivivere questi momenti così cari nel proprio ricordo.
 

Ermanno Arcuri
su: Nuovasibaritide

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here