I dati del gioco online per il 2016

poker-gioco-azzardo-casino-300x199 I dati del gioco online per il 2016

In tempi recenti abbiamo notato come le pubblicità in tv stiano martellando nuovamente con il gioco online. Nello specifico i casinò che utilizzano lo spazio mediatico generalista per accrescere alla loro già evidente notorietà. Questo specie durante la fascia serale-notturno è piuttosto frequente, nonostante in teoria sia vigente la normativa italiana che difende i minori dall’esposizione a questo tipo di messaggi pubblicitari, evitando la messa in onda di questi spot, in fascia protetta, abbiamo notato che in tempi recenti le pubblicità sul gioco sono in netto aumento. Si tratta di un fenomeno in ascesa, nel nostro Paese. Nonostante un calo per quello che riguarda il poker online, il gioco dei casinò è in netta ripresa. Il fenomeno è ampiamente diffuso anche grazie all’utilizzo che tutti oggi facciamo di tablet, smartphone e pc portatili.

Quello che stupisce è la demonizzazione di questo fenomeno. Una cosa che non si verificava ormai da tempo. Questo si evince in maggior modo, quando andiamo a vedere i dati che interessano regione per regione il nostro Paese. Così scopriamo ad esempio che in Sicilia, e maggiormente in Calabria, il numero di utenti attivi che accedono per giocare online ai casinò è cresciuto del 23% nel corso del biennio 2014 e 2015; questo dato va poi sommato alla crescita del 16% avvenuta nella prima metà del 2016. Ne esce sicuramente un bilancio interessante e assai proficuo per chi si occupa di gioco digitale, sotto tutti i punti di vista. In particolare per le province di Cosenza e Reggio Calabria, il numero di utenti attivi durante i mesi di marzo e aprile ha registrato un’impennata molto interessante.

Sappiamo oggi che il sistema pubblicitario reclamizza ogni tipo di prodotto, escluse le sigarette e il consumo di alcolici, sempre più ridotto. Nessuno però si è ancora interrogato sul fatto che la tv stessa sia uno strumento capace di provocare dipendenza, così come i social network e qualsiasi altro tipo di patologia. La battaglia contro il gioco d’azzardo, per molti andrebbe combattuta attraverso una capillare battaglia di tipo proibizionista. Ora, senza entrare nel merito di questa logica, è bene ricordare che attraverso il gioco il nostro Governo incassa ogni anno cifre piuttosto ingenti. Da un lato quindi è bene tutelare e monitorare al meglio questo strumento, come già avviene attraverso l’ente autonomo AAMS, dall’altro bisogna dire che non sarebbe semplice proibire o comunque inibire lotterie, gratta e vinci e gioco online. Per Voglia di Vincere – casinò legale oggi basta disporre di uno smartphone con una promozione internet. Si tratta di un gioco che è molto seguito e gettonato, specie in questo periodo dell’anno. Molti di voi sicuramente ricorderanno che il gioco in un primo momento era stata discussa la possibilità di proibirlo nel nostro Paese. Bisogna poi capire se i dati reali corrisponderanno a fine 2016 a una crescita oppure a un rallentamento per i dati del gioco online. Per il momento, possiamo dire che i mesi analizzati hanno dati punti a favore del gioco, ma bisogna ancora attendere qualche mese per scoprire se il dato rappresenterà una crescita parziale oppure no.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here